Orti sociali, al via le manifestazioni di interesse per partecipare al nuovo progetto del CSV

Riappropriarsi di aree verdi urbane, riqualificare e donare nuova fertilità a piccole strisce di terreno abbandonato, coltivare cibo a km zero (magari biologico), promuovere la biodiversità, riscoprire le tradizioni contadine e i rapporti umani, costruire nuove relazioni ed educare i più piccoli a vivere in armonia con la natura. E, ancora, promuovere la solidarietà e favorire l’inserimento sociale di fasce disagiate. Le funzioni che un orto sociale può avere sono molteplici.
E’ per questo che il Centro Servizi per il Volontariato Irpinia Solidale lancia un nuovo progetto che ne sostiene la realizzazione da parte di associazioni, in accordo con enti pubblici.
Negli anni precedenti ha riscosso molto successo l’iniziativa “Attacchi Verdi”, grazie alla quale in molti comuni della provincia è stato regalato nuovo aspetto all’ambiente urbano. Con la proposta relativa agli orti sociali si fa un passo in avanti.
Si chiede di realizzare orti fruibili da parte di tutti i cittadini, per la coltivazione di ortaggi, piccoli frutti, erbe aromatiche e fiori. L’obiettivo è il miglioramento della qualità di vita dell’intera comunità.
L’“Orto Sociale” deve avere l’importante ruolo di essere luogo di incontro e di integrazione intergenerazionale per i giovani, gli anziani, le famiglie.
Le associazioni, OdV e APS con sede nella provincia di Avellino devono, in accordo con l’ente proprietario, indicare un’area destinabile ad orto sociale e garantire un’attività sostenibile nel tempo (tre anni).
La manifestazione di interesse deve essere presentata entro e non oltre il 15 maggio 2018.
Avviso ORTI SOCIALI
MANIFESTAZIONE INTERESSE X ORTI SOCIALI co

Autore dell'articolo:

Admin